Estivabrico 2018 – Capitolo 2

Estivabrico 2018 – Capitolo 1
giugno 27, 2018
Estivabrico 2018 – Capitolo 3
agosto 8, 2018
25/07/2018


L’estate è in pieno svolgimento? Passate più tempo in spiaggia che a casa? State facendo collezione di abbronzature feroci? Benissimo! Allora è il mio momento! Mi chiamo Venus Sea e amo follemente il mare perciò mi occuperò di farvi divertire con la seconda attività della serie ESTIVABRICO 2018.
Quale? Che domanda! Raccogliere conchiglie e farle diventare arte. Quale sennò?!
Ecco come funziona e che cosa vi occorre…

Il mare è un forziere di tesori: bellissime conchiglie, rami contorti che sembrano sculture, sassi di ogni forma, ossi di seppia, ricci di mare, stelle marine, avanzi di reti… Se vi va, provate a sentire i suoni del mare dentro ciascuna conchiglia che troverete. Potreste trovare… un mare di sorprese…

Come funziona la ricerca dei tesori marini? Basta che voi, passeggiando a riva, facciate attenzione e raccogliate tutto ciò che vi piace di più. Anche se, per eseguire l’attività che sto per descrivere, dovreste concentrarvi solo sulle conchiglie! Ogni spiaggia ne è ricca. Ci sono quelle comuni, come pettini, telline, mitili e murici, e quelle un po’ più rare, come patelle e naticarie.

Come potete procedere? Beh, intanto procuratevi…

- conchiglie in quantità (alcune con il buchino “naturale”);
- un panno;
- una ciotola o un piccolo catino con dell’acqua;
- uno strofinaccio;
- una boccetta di smalto per unghie trasparente (procurandotene pure uno rosato, con cui potrai colorare le conchiglie bianche);
- uno spazzolino da denti usato;
- un rocchetto di filo di nylon, un cordoncino o dei fili di plastica colorata.

Ecco alcuni esempi pratici fotografici…

E adesso…

1 Come prima cosa, pulite bene le conchiglie che siete certi di voler usare, prima sotto il getto del rubinetto, poi utilizzando lo spazzolino per gli spazi più angusti e il panno inumidito con l’acqua per il resto. Fate asciugare le conchiglie posandole su uno strofinaccio asciutto. Quelle meno lucide potete trattarle con lo smalto che, oltre a proteggerle e a renderle meno fragili, le luciderà. Le altre lasciatele al naturale.

2 Ora la cosa più facile da fare (e anche la più divertente) è realizzare con le conchiglie che vi piacciono una collanina, un bracciale o una cavigliera. Potete usare una conchiglia sola o una serie, e per questa, potete utilizzare conchiglie tutte uguali o diverse.
Visto che state muovendo i vostri primi passi, usate il filo di nylon o un cordoncino e inflatelo nei buchini “naturali” delle vostre conchiglie. Quando sarete più esperti, potrete decorare il nylon o il cordoncino con delle perline in tinta.
Prendete spunto dalle fotografie che ho preparato per voi!



3 Se avete trovato degli ossi di seppia, vi consiglio di farli diventare degli originali segnalibri. Come? Beh, scrivendoci sopra con i pennarelli permanenti citazioni famose o frasi carine da dedicare alle vostre amiche e ai vostri amici. Saranno ottimi regali e souvenir di viaggio diversi dal solito.

4 Se vi capita, invece, di trovare a riva o sott’acqua le ossature dei ricci di mare o delle belle stelle marine, prima pulitele e fatele seccare al sole, poi trattatele per bene con lo smalto e fatele asciugare, infine trasformatele in portachiavi o in fermacarte.
Potete usare anche delle conchiglie comuni per lo stesso scopo, magari aiutandovi con la colla e creando composizioni varie e infine decorandole con smalti dorati. Per esempio, così…

5 Una volta che avrete realizzato le prime creazioni e, quindi, sarete diventati un po’ più esperte (o esperti!), potrete dedicarvi a costruire un originalissimo acchiappasogni composto di conchiglie. Basterà usare dei cordoncini di diverse lunghezze e agganciarci di volta in volta le conchiglie più belle e colorate assicurandole con dei nodi.

Per esempio, il vostro acchiappasogni potrebbe essere fatto così…

Di ritorno dalle vacanze potete regalarlo o tenerlo a casa vostra, appeso vicino al letto o in terrazzo e in giardino, come ricordo del tuo viaggio. Sapete che gli acchiappasogni sono beneauguranti e portano serenità e bei sogni?

Certa di avervi dato qualche buona idea nello stile marino che adoro vi do appuntamento a presto per altre attività a tema. Bacini

Venus Sea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *