A giocare con gli anagrammi – 2

Quarantannindue
agosto 1, 2018
12/09/2018


Il nostro viaggio nell’imprevedibile mondo degli anagrammi continua.
Questa volta il protagonista dell’insolito incontro è un GRISSINO… e non sembra molto felice di aver conosciuto il suo anagramma: scopriamo perché!

Il GRISSINO SIGNORSÌ



Sul giornale del mattino
leggo un fatto singolare​
Si racconta di un grissino
richiamato al militare!

Il fornaio sbigottito
tra la folla quasi inciampa
Un reporter chiede ardito
un commento per la stampa

“Non so nulla, per davvero”
dice cupo il poveretto
“Ve lo giuro, son sincero
il mio impasto era perfetto!”

La faccenda è complicata
si lamenta il buon grissino
La chiamata è confermata
partirò di buon mattino

Se non altro siamo in tanti
pensa in fondo il neo soldato
Impettiti e ben croccanti
la divisa ci hanno dato

Ci richiama con un grido
il sergente Tostapane
“Questo esercito che guido
non si deve sbriciolare!

Diverrete combattenti
specialisti delle armi
quindi tutti sull’attenti
e non tentate di ingannarmi

Ci dev’essere un errore
a chi può venir l’idea
di mandare senza cuore
un grissino giù in trincea?

Quale guerra potrò fare
- si domanda il soldatino -
se non so neanche sparare
un’oliva su un panino?

Torno a casa, pian pianino
della guerra faccio senza
Sarò il primo buon grissino
obiettore di coscienza!

Daniela Alvisi

Autrice e illustratrice di libri per l'infanzia,
Docente di matematica e fisica presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *